FUNNET E’ LA TUA COMMUNITY

Ho pensato al termine FunNet – letteralmente rete del divertimento – perchè cercavo qualcosa che identificasse un preciso gruppo di persone legate al mondo dei blogger. Non volevo identificare i followers – si chiamano già followers, perchè cambiargli nome?! 🙂 – ma cercare un nome adatto per i cosiddetti colleghi, con cui stabilire una collaborazione professionale. Nel mondo dei blogger è frequente vedere scambi di condivisioni, suggerimenti a visitare altri bloggers, articoli scritti da più teste e poi pubblicati sui rispettivi siti web.

Ecco che cos’è il FunNet: la nostra community professionale fatta di colleghi, nella quale tutti i membri si impegnano a promuovere i reciproci siti web.

Al di là del fatto che forse ho coniato un neologismo (ma ho quasi paura a verificare se sia davvero così!), mi sono presto resa conto che il concetto del FunNet può essere applicato anche nel campo del marketing e per qualsiasi azienda o prodotto.

COSTRUIRE IL FUNNET PER UNA STARTUP

A pensarci bene, il modo più semplice per farsi conoscere è proprio quello di far parlare di sè. Per una azienda in startup che ha dei nuovi prodotti o servizi da proporre, può essere difficile o addirittura impossibile destinare un budget alto per la pubblicità. Invece, attraverso un buon testimonial – magari con qualche migliaio di followers su Instagram – ottenere popolarità immediata potrebbe essere più facile del previsto!

Certo, non sto raccontando nulla di nuovo: sono anni che le aziende inviano i loro prodotti alle blogger in cambio di una buona parola. Però, è facile ottenere una recensione da Chiara Ferragni se la tua azienda si chiama Louis Vuitton e non ha bisogno di presentazioni.. (naturalmente, i nomi appena scritti sono stati usati a puro titolo esemplificativo!).

E se invece la nostra azienda si chiamasse Pepper Candy e fabbricasse – per la prima volta nella storia – delle ottime caramelle al pepe? Di certo non potremmo neppure pensare di spedirne un pacchetto alla Chiara nazionale… ve la immaginate mentre assaggia una caramella pepata?! 😀 Ecco, dovremmo impegnarci a trovare dei testimonial adatti al nostro prodotto, unico nel suo genere e destinato a un pubblico particolare. Che ne so… Chef Rubio? :-/

 

funnet process enrica michelon

FUNNET PROCESS – COME PRENDERE IL VOLO!

La scelta di rappresentare questo processo con quattro palloncini non è affatto casuale. Se una startup deve prendere il volo, i palloncini sono un mezzo di trasporto economico ed ecologico! Scherzi a parte, ho disegnato dei palloncini per un motivo ben preciso: ognuno di essi da solo può volare, ma non riesce a sollevare anche quello che trasporta. Perchè una startup possa prendere il volo, tutti e quattro i palloncini devono essere gonfi e uniti tra di loro sotto la guida di un unico pilota.

CONTENUTI DEL SITO WEB

Il palloncino più alto è quello rappresentato dal simbolo di WordPress. Il sito web – anche per un prodotto o servizio – deve essere sempre il punto di partenza su cui sviluppare i contenuti. Senza questo tipo di supporto è quasi impossibile allargare i propri orizzonti al FunNet e diffondere il proprio marchio sui social. Qualsiasi sia il prodotto o servizio che vogliamo lanciare, dovremmo sempre considerare di avere un solido sito web con contenuti di qualità.

OTTIMIZZAZIONE SEO

Il palloncino rosa è rappresentato dal simbolo di Google e include tutto il lavoro necessario per permettere a chi non ci conosce di trovarci sul web, tramite una semplice ricerca. Per fare sì che questo accada sarà indispensabile ottimizzare tutti i nostri contenuti in ottica SEO. Se vuoi conoscere meglio questo argomento, puoi leggere il mio articolo dedicato alla SEO.

CURA DEL FUNNET

Il FunNet è rappresentato dal palloncino verde e forse, tra tutti, è la vetta più difficile da conquistare. Se da una parte è vero che esistono migliaia di blogger e influencer che trattano i più svariati argomenti, dall’altra è difficile scegliere quelli giusti da contattare. Per una startup è consigliabile ricercare i propri collaboratori concentrandosi maggiormente sullo stile e sulla reputazione del blogger o influencer, piuttosto che sul numero di followers vantati. In fondo, i followers si possono anche comprare! 🙁

PRESENZA SUI SOCIAL

Ultimo, ma non per importanza, è il palloncino social. Le fanpage vanno tenute vive sia con i post periodici che con le testimonianze ricevute dai membri del nostro FunNet. Condividendo ogni giorno ciò che gli altri dicono di noi, potremo raggiungere finalmente un vasto pubblico di potenziali clienti. Attenzione! Il FunNet non deve essere considerato un canale a senso unico: così come gli altri parlano di noi, anche noi dobbiamo fare lo stesso per loro. In questo modo avviene uno scambio di contenuti che può soltanto rafforzare la rete di followers!

 

IL FUNNET DI MAMMA, CHE AGENDA!

funnet mamma che agenda enrica michelon

 

Quando due anni fa ero in procinto di pubblicare la mia agenda per le mamme – qui puoi visitare il sito di Mamma, che Agenda! ho cercato una decina di mamme blogger che potessero essere interessate a ricevere una copia dell’agenda in cambio di una recensione imparziale. Nell’arco di pochi giorni dalla ricezione delle agende, ciascuna di loro ha pubblicato un articolo sulla Mamma, che Agenda! e dopo un mese la mia fanpage su Facebook era cresciuta fino a quasi 1.000 like… e l’agenda non era ancora disponibile per l’acquisto!

Ovviamente, la prima edizione fu un successo già in prevendita e di questo devo ringraziare soprattutto le blogger che hanno parlato del mio prodotto senza vincoli pubblicitari, potendone quindi elogiare i pregi e snocciolare i difetti. Per fortuna, questi ultimi erano meno dei pregi e l’agenda ha letteralmente preso il volo! La rete di collaborazioni che ho creato con le mamme blogger continua ancora oggi, a distanza di due anni, attraverso le reciproche condivisioni dei contenuti sui social.

Insomma, tutto sta a trovare le giuste connessioni con le persone che possono mettere le ali alla nostra startup, far conoscere un prodotto o un servizio che fino a poco tempo prima non esisteva e accrescere la nostra reputazione tra i potenziali clienti. Viva il FunNet! 😀